Rassegna stampa e testate giornalistiche

Festival del Nuovo Rinascimento: la mostra “Umanesimo” per riscoprire il valore del bello

A Milano il Festival del Nuovo Rinascimento
L’Italia, terra delle meraviglie, può tornare ad essere un faro di Umanesimo solo ripartendo dalla cultura. In quest’ottica il “Festival del Nuovo Rinascimento” inaugura a Milano la mostra d’arte “Umanesimo” che si terrà fino all’11 maggio presso FM Assicurazioni ed il locale Il CICININ della Ripa (Ripa di Porta Ticinese, 93)

articolo davide foschi

Una rassegna d’arte contemporanea che vanta la presenza di Davide Foschi, direttore artistico, Rossella Maspero, direttrice organizzativa, ed di un team di curatori composto da Luca Siniscalco, Alisia Viola ed Angela Patrono.

Opere esposte
La mostra si articola tra pittura, scultura e fotografia e ospita opere di artisti provenienti da tutta Europa: Selene Amelio, Ilaria Bernardi, Matteo Boato, Daniele Carletti, Cinzia Coronese, Enzo Cosi, Rosa Maria Falciola, Glauco di Sacco, Doris Harpers, Janet Kay Lilly, Christelle Ledoux, Mauro Masetti, Luisa Modoni, Marco Nava, Francesco Pellegrini, Jitka Plchova, Polaz, Gianmarco Pulimeni, Liliana Russi, Joe Russo, Sangre, Andrea Simoncini.
In generale il movimento non ama i lavori provocatori o di cattivo gusto, ormai di tendenza da oltre 50 anni, ma preferisce riportare in auge il bello: il tema della meraviglia e la scoperta della bellezza sono ad oggi la vera sfida e provocazione.

Food e Arte
Daniela Salati, titolare del locale “Il Cicinin della Ripa” (Ripa di Porta Ticinese, 93), scelto come Best Quality location dal Festival del Nuovo Rinascimento, ha spiegato così la scelta di collaborare alla mostra Umanesimo, ospitando per un mese le opere di artisti internazionali e stimolando un nuovo network artistico e culturale che abbracci anche l’area food: ”Così come l’arte, anche il vino e il cibo sono espressione di piacere dei sensi: colore, profumi, sapori. Ho accettato di abbellire il mio locale con le opere degli artisti del Nuovo Rinascimento per sottolineare l’affinità tra i due mondi. Nel mio locale arrivano tantissimi stranieri e penso sia doveroso sottolineare le eccellenze italiane: buon cibo,buon vino e buona arte. È giusto che questi elementi diventino anche un punto d’incontro tra culture”.
Tra le altre location che collaborano allo sviluppo del tema Food e Arte vi sono ad esempio: “Ostriche e Vino”ed il ristorante stellato “Tano Passami l’Olio” .

Festival del Nuovo Rinascimento
In occasione della sua quinta edizione il Festival, solitamente itinerante per la penisola italiana, torna a Milano, dove era nato 4 anni fa, cogliendo l’occasione per celebrare i 500 di Leonardo con una serie di iniziative dedicate al grande Genio. Movimento culturale e apolitico che parte dalla cultura e dall’arte mettendo in comunicazione vari mondi distanti tra loro (arte ed economia, per esempio), il Festival del Nuovo Rinascimento riporta al centro dell’attenzione artistica e politica l’essere umano. Oltre al tema Food, sono in programma collaborazioni con l’area turismo: meravigliose case vacanze situate lungo i navigli e frequentate da tan

Uno sguardo al futuro del Festival
Luca Siniscalco, curatore della mostra “Umanesimo”, confessa: “Prevedere il futuro del Festival del Nuovo Rinascimento è difficile.
Posso ipotizzare alcuni degli aspetti più interessanti del presente che possono essere sviluppati ed articolati in modo più organico. Di sicuro il concetto di multidisciplinarietà: è fondamentale coordinare in modo efficace sul territorio nazionale ed europeo un dialogo tra discipline in cui si dispiega il tema della bellezza. Un’integrazione che può avvenire a livelli sempre più complessi, strutturati,integrati . Il caso di “Il Cicinin” è un primo esempio in cui un luogo estraneo a funzioni artistiche diventa galleria. Con riferimento ad un ambito di mio interesse, abbiamo sviluppato anche un manifesto filosofico del Nuovo Rinascimento basato su stimoli ed impressioni teoriche che speriamo si possa dispiegare in attività più pratiche: l’intento è riportare la riflessione filosofica, solitamente affrontata in ambito teoretico, ad un’idea di filosofia come pratica di vita”. Letizia Dehò

 

Fonte: assodigitale.it
Leggi l'articolo originale sul sito VISUALIZZA